God save the girls… ma non le mamme moderne. Pupi, pappe e bavaglini Dior

di GIUDY

 

Era la tua amica del cuore, la tua collega preferita, la tua compagna di zumba con cui scatenarsi. Parlo al passato di ciò che era perché ormai si definisce solo una MAMMA.

Dopo 9 mesi ad aggiornarti sui vari movimenti (del feto ed intestinali della madre) , mostrarti foto di ogni ecografia, avere crisi di panico pre-parto, ora è avvenuto l’irreparabile: il pupo è qui. E non importa che sia il primo o l’ultimo della cucciolata, la Mamma ha perso completamente la ragione e chissà quando la riacquisterà.

Tu, illusa, pensavi che dopo qualche tempo tutto sarebbe tornato alla normalità, che sarebbero potuti ricominciare i giri di shopping, gli aperitivi senza crisi isteriche a causa degli insaccati, il (Long Island) tea delle cinque, le chiacchiere e gli sms. E invece no: basta poco per accorgerti che non si può parlare di niente altro se non di pappa-pipì-pupù-pupo e che a poco serve virare le discussioni su altri argomenti tipo il nuovo telefilm che stai seguendo o quelle scarpe che desideri tanto. No, la Mamma ti guarda con quell’aria di disinteresse e distacco che neppure un bavaglino di Dior (l’unico motivo per cui vorrei avere un figlio… forse!) riesce a togliere.

Le mamme di oggi poi sono il peggio; se fino a qualche anno fa dovevi “solo” sorbirti fotografie della prima pappa-pipì-pupù, pagelle e disegni che manco Pollock ci avrebbe visto così tanto significato, oggi hai in diretta 24 ore su 24 ogni mossa del pupo, ogni vomitino, ogni sorrisino, ogni lacrimuccia: aggiornamenti di stato, instagrammate, pinnate, twitterate.

A poco serve ignorare ciò, troverai sempre qualcuna (un’altra mamma, ovvio, e chi se no?!) che retwitta, repinna, gradisce tutta questa esposizione mediatica di un piccolo essere che è già stato esposto al pubblico ludibrio prima ancora di sapere pronunciare la parola <Privacy>.

Se dovessi cambiare idea e decidessi di volere un bambino, fatemi rileggere quest’articolo, per favore. E se ciò non dovesse funzionare, stimolate il mio cervello con del prosciutto crudo di Parma e un sano cosmopolitan!

2 thoughts on “God save the girls… ma non le mamme moderne. Pupi, pappe e bavaglini Dior

  1. E se tu non dovessi cambiare idea mi auguro con tutto il cuore di.non provare mai quella sensazione di angoscia che certamente proverai quando sarà troppo tardi e ti sentirai sola ed inutile al rientro dalle tue serate con le tue amiche come te ormai troppo in là !

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...