Make up – Iniziazione per neofite, ovvero come un pomeriggio di pioggia può diventare ‘illuminante’

di Noemi

Complice una settimana di ferie in pieno inverno, la pioggia battente e 5 gradi di temperatura esterna, decido che è ora di cercare un nuovo correttore ed inizio a Googlare.

 Dopo almeno 3 ore trascorse  rimbalzando fra youtube e diversi forum sull’argomento, scopro che milioni di parole e video vengono spesi ogni giorno sul make up ed apprendo nozioni fino a quel momento a me sconosciute.

 Prima scoperta: il correttore dei correttori, Erase Paste di Benefit (costa un po’, 23 Euro da Sephora, ma ne vale la pena). Dovete sapere che le occhiaie sono il mio nemico N.1 nella vita, le combatto da quando ho 10 anni con scarsi risultati: sono congenite, per cui vincono sempre loro. L’unica cosa da fare è mimetizzarle. L’Erase è una scatolina viola e rosa in grado di cancellare anche l’occhiaia più tenace. Basta prenderne pochissimo col pennellino, stenderlo con la mano picchiettando ed il gioco è fatto. Si fissa con la cipria, sempre in piccolissime dosi, e resta lì tutto il giorno senza muoversi.

 Passiamo proprio alla cipria, questa sconosciuta. L’associavo agli anni 80 e la consideravo out come la lacca, immaginavo super piumini ed effetto bambola assassina. Ho scoperto invece che esistono delle ciprie dette ‘traslucide’. In una parola, trasparenti. Ci sono ma non si vedono.  L’effetto oltre che fissante  è da photoshooting, pelle perfetta.   In questo momento sto usando la Hollywood della Neve Cosmetics (Euro 12.90 sul sito www.nevecosmetics.it ), mi trovo benissimo, la alterno alla cipria di Elf mineral booster (Elf è l’altra mia recente scoperta, a cui dedicheremo un post a parte perché c’è molto da dire)

Terzo step, la VERA rivoluzione: il fondotinta minerale. Per via delle occhiaie ho sempre utilizzato fondotinta compatti, rammaricandomi però perché coprivano troppo, soprattutto le  mie adorate lentiggini. Inoltre ho sempre odiato la sensazione della pelle che non respira ed il mio primo pensiero tornata a casa era struccarmi. Il fondotinta minerale in questo senso è LA soluzione: è completamente naturale,  non testato sugli animali, privo di siliconi, in una parola leggerissimo. Si ha su il fondotinta e non si vede, ma soprattutto non si sente.

Questo perché la consistenza è polvere, si stende con un pennello apposito (Kabuki a setole fitte) si può passare più volte in base alla copertura desiderata, e soprattutto si può ripassare durante la giornata senza incorrere nello spiacevole effetto mascherone.

Mentre vi scrivo ho su il Medium warm  sempre della Neve Cosmetics (sono specializzati in solo trucco minerale www.nevecosmetics.it, costo Euro 13.90). Quando vado di fretta  (cioè molto molto spesso) uso invece il Toleriane Teinte Mineral di La Roche Posay (19 Euro in farmacia) a metà fra un fondo in polvere ed uno compatto, preferisco applicarlo col pennello piuttosto che con la spugnetta. L’effetto è coprente  ma “nudo” allo stesso tempo, provare per credere!

Insomma, quel pomeriggio di pioggia per me è stato “ illuminante” in tutti i sensi e condivido qualche piccolo segreto da ex neofita con voi perché da quel momento la mia vita è cambiata e la soddisfazione che si prova quando ti dicono “Cos’hai oggi, sembri diversa” non ha prezzo!

Provate e fateci sapere!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...