Make up – La geometria dell’eyeliner ovvero come rendere fiera di voi la prof. del liceo

di Giudy

A scuola ho sempre odiato la geometria: punti, linee, rette e parallele sono sempre stati per me un mistero insondabile. Tutto questo finché non è esplosa l’eyelinermania. La mia professoressa del liceo, vedendomi ora, sarebbe fiera di me e di come ogni mattina tento di padroneggiare il pennello per tracciare una linea retta ed un triangolo isoscele maniacalmente precisi sui miei occhi.

Sexy e felino, l’occhio contornato da eyeliner balza subito in primo piano, Adele docet. Per non parlare del fatto che l’eyeliner è la base perfetta per un look che ci può fedelmente seguire dalla mattinata lavorativa più intensa sino  all’aperitivo serale più scatenato accompagnato semplicemente  da mascara abbondante ed il proprio rossetto preferito.

Non si contano più però le ore trascorse dinnanzi allo specchio a provare e riprovare a tracciare la linea perfetta; eh sì, perché migliaia di tutorial più o meno fantasiosi (un cult quello con il cucchiaino) tentano di guidarci verso la perfezione ma solo l’esperienza, unita ad un pizzico di abilità manuale, è fondamentale per la buona riuscita del trucco.

La matita eyeliner (kohl), nata migliaia di anni fa quando Cleopatra,  determinata e volitiva come noi donne moderne, per prima usava sottolineare lo sguardo con una riga nera di un cosmetico a base di piombo. Duemila anni dopo, la cosmesi si è evoluta: niente piombo tra gli ingredienti e metodi di applicazione differenti affinché ogni donna possa trovare quello a lei più consono. L’eyeliner   si presenta come una matita normale, la mina risulta però essere più morbida ed è quindi consigliabile stendere un buon primer come base prima e tamponarla con un ombretto nero o della cipria trasparente poi. Grazie alla sua facile stesura è particolarmente indicata per l’interno occhio e consigliata a chi si affaccia nel mondo dell’eyeliner. La mia preferita è la matita 24/7 Glide-On colore Perversion di Urban Decay (€ 16,50 – Sephora) che offre un tratto preciso, delinato e di un nero davvero intenso. Come orientarci tra i vari tipi?

L’eyeliner con la punta di feltro (simile a quella di un pennarello) sembra essere quello più semplice da utilizzare e trai suoi vantaggi vi sono la scrivenza omogenea e l’asciugatura rapida del prodotto, consigliatissimi il 24/7 Waterproof Liquid Eyeliner di Urban Decay (€ 18.50 – Sephora) che esiste in un’infinità di colori oltre al nero e l’Eyeliner Ultraliner di Deborah (€ 8 circa – Oviesse): entrambi hanno un tratto preciso ed una consistenza adeguata.

L’eyeliner con la punta morbida sicuramente necessita di un po’ di pratica in più soprattutto per disegnare la virgola (ovvero la piccola riga all’esterno dell’occhio che rende lo sguardo più felino e delineato) ma ha un effetto decisamente migliore e più pieno rispetto alla punta “a pennarello”. Ottimo il Colour Definition Waterproof Eyeliner di Kiko (€3.90) che ha una durata incredibile.

Le più abili infine amano intingere il pennellino (a punta o squadrato) in quello che sembra un vecchio calamaio e contente invece il prodotto in gel; è questo l’eyeliner per antonomasia, quello che dona un effetto speciale all’occhio e che riesce a riempire al meglio la palpebra. I miei preferiti sono il Maybelline Eye Studio Lasting Drama Gel Eyeliner (€ 11 circa – Supermercato) molto resiste e dotato inoltre nella confezione di un praticissimo pennellino e l’Essence Gel Liner (€ 3.49 – Oviesse / Coin) che ha un prezzo davvero vantaggioso ma che necessita di un’applicazione a più riprese.

Quindi il suggerimento migliore a cui affidarsi è solo quello di provare e ri-provare più volte, iniziando con l’utilizzo della matita e poi evolvendosi nell’utilizzo di prodotti liquidi. Se proprio la geometria per occhi non è però il vostro forte, abbracciate l’idea dello stencil per occhi che simula il tratto di eyeliner (facendo però attenzione che la curvatura degli occhi coincida con la vostra!) e mettetevi il cuore in pace. Non posso che lasciarvi dunque con il mio consiglio ad abbandonare tempere e pennelli per abbracciare squadra e righello!

One thought on “Make up – La geometria dell’eyeliner ovvero come rendere fiera di voi la prof. del liceo

  1. Pingback: Beauty – 10 pennelli per me possono aiutare | blogandthecities

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...