God save the girls – The women repellers parte prima: norme comportamentali

di LAURA

E’ vero. Le donne e gli uomini non sono più quelli di una volta. Gli uni si lamentano della troppa emancipazione del gentil sesso, le altre piagnucolano durante l’intero percorso verso la ricerca dell’uomo perfetto rimpiangendo “quelli di una volta”… sempre che siano mai esistiti. Si dice che le donne sognano il principe azzuro.. e nel frattempo si sposano. Gli uomini dicono di potersi ritenere soddisfatti trovando in una sola donna 2 semplici qualità: che non rompa i cosiddetti e… riguardo alla seconda richiesta, ci siamo capite.
L’altro giorno sbigottita ascoltavo un gentile vecchino vantarsi della sua pluriennale tattica matrimoniale nei confronti del “carabiniere” (la moglie, ndr): dire sempre sì… e poi agire a modo suo. Sotto il mio teso sorriso trattenevo le mie membra sconvolte dal correre ad abbracciare la sig.ra Carabiniere per farle le mie più sentite e solidali condoglianze per aver passato tutta la vita al fianco di un completo… UOMO.
Ci sono uomini che continueranno a sopravvivere imperterriti nella vana speranza di ricevere un giorno magicamente per posta il libretto d’istruzioni di quello che ormai rappresenta il terzo mistero di Fatima, il cervello femminile. Altri addirittura giurano di aver capito tutto del suddetto universo. E poi ci sono quelli che dopo aver letto questo breve ed estaustivo articolo faranno un piccolo passo avanti per la specie maschile.. ed un grande passo per l’altra metà dell’ umanità!

Ecco a voi 6 semplici regole comportamentali che vi porteranno, senza che neanche ve ne accorgiate, vivi e con buone possibilità di successo finale, fino (almeno) al quinto appuntamento (dopodichè sarà tutto nelle vostre mani!).

-IL CONTO. Non c’è nessuna regola scritta, nessuna citazione diretta del galateo, nessun articolo della Costituzione che lo sancisca.. ma semplicemente perchè si presuppone che TUTTI gli uomini lo sappiano (e lo applichino): almeno per i primi appuntamenti è d’obbligo offrire. Non ci sono scuse, non c’è giustificazione che tenga, l’uomo ha da pagà! In fondo la colpa è solo nostra; ragazze facciamo un bel nodo al fazzoletto o attacchiamoci un bel post-it in fronte: se sarà maschio questa è la prima nozione educativa che apprenderà! Se non potete permettervi una cena non c’è niente di male, un aperitivo o un semplice caffè andranno benissimo, nessuna donna in fase di innamoramento che si rispetti ci farebbe mai caso. Ps. Un’amica giura di aver assistito ad una richiesta di fattura al momento del pagamento di un conto di 20euro. Nel caso fosse necessario specificarlo: le fatture sta bene richiederle da Ikea, non all’ora dell’aperitivo.

-L’ULTIMA OCCHIATA. Meno noto ma altrettanto importante. L’ultima occhiata rappresenta la ciliegina sulla torta di un appuntamento perfetto. Uomini, non siete caduti nella tentazione della gentile proposta di “smezzare” il pasto, siete perfino riusciti a non macchiarvi la camicia con la salsa al tartufo, ora, per favore, non rovinate tutto. Che il bacio sia stato concesso o meno (personalmente sono fan del primobacioalsecondoappuntamento), che vogliate o no schiodare le morbidi terga dal sedile dell’auto per darle l’ultimo saluto sotto il portone, di grazia, almeno GUARDATELA mentre entra nel portone. Non esiste al mondo che la macchina prenda il fugone, magari con tanto di sgasata d’eccezione giusto per dare una colonna sonora alla scena finale. Che lo facciano con gli occhi o meno, le donne OSSERVANO. E un uomo che non veglia la propria preda controllando fino all’ultimo secondo che sia sana e salva all’interno delle mura condominiali fa tornare a galla tutta quella necessità improvvisa di protezione che imperversa nella coscienza femminile dalla notte dei tempi.

-LE EX. Non ne avete mai avute. Non esistono. Non fanno parte della vostra esperienza di vita terrena. Scordatele, rimuovetele, ignoratele. Se non vi è ancora chiaro il concetto: non avete mai -baciato/toccato/dormito con/viaggiato con/fatto con- qualcosa o qualcuno che sia diverso dal vostro amico Gianni. Nel peggiore dei casi MENTITE. Fidatevi, è a fin di bene… per entrambi.

-BACI E. Stop. Baci e. Non c’è un seguito o un continuum in questa frase e non ci sarà neanche al vostro appuntamento se non rispetterete questa piccola ma fondamentale regola. Nel caso abbiate dei problemi a riguardo o siate affetti dalla sindrome della mano che viaggia veloce, fate finta che la vostra bella sia semplicemente priva di articolazioni, busto ed altri prolungamenti del corpo. Ai primi appuntamenti esistono solo occhi, viso e, se siete molto fortunati, labbra.

-INCONTRO A META’ STRADA. Ficcatevi in testa che non esiste nessun “metà strada”, e se vogliamo essere chiari, non esiste altra strada che non sia quella da casa TUA a casa di lei. Fate conto sia quasi un percorso obbligato. L’uomo che chiede un appuntamento a metà strada o ha qualcosa da nascondere o è semplicemente molto pigro. In entrambi i casi è consigliata la fuga.

-GUARDARE LE ALTRE. Personalmente è la mia preferita. O meglio sfavorita. Incredibile come bastino 30 secondi per decretare la riuscita o meno di un appuntamento financo di un intero rapporto. Faccio parte di quella stretta cerchia di donne che non vogliono accanto un uomo che il giorno del matrimonio si dimostri più concentrato al movimento lento del derrière di mia sorella che all’afflusso degli invitati. Fosse anche solo un comportamento di facciata ma, quando ci sono io, le altre devono sparire. Commenti su passanti/amiche/sorelle/colleghe ammessi solo se preceduti da quelli della sottoscritta. E che siano malevoli, obviously :)

E voi? Dateci altri buoni motivi per chiudere, appena in tempo, una storia sul nascere! Come si dice.. meglio prevenire che curare! Donna avvisata.. mezza salvata!

7 thoughts on “God save the girls – The women repellers parte prima: norme comportamentali

  1. Quando una donna vuole essere independante e rispetata, condivide il conto ! Non capisco perche c’e ancora questa regola di un altro tempo…Le donne vogliono i vantaggi della parita tra uomini e donne ma non i inconvenienti !

    • @Lila cara, in quest’articolo si parla goliardicamente degli aspetti più inquietanti insiti e radicati nella coscienza di ogni uomo che respira su questa Terra ma anche della possibilità, se mossi da forte volontà, di celare la reale natura maschile lasciandoci credere, almeno ai primi appuntamenti, di essere perfetti. Quella del proporsi di pagare il conto è una semplice dimostrazione che la galanteria esiste ancora :)

      @DREAMOFPERFECTION in fondo anche noi donne speriamo di ricevere (via mail o meglio, whatsapp!) le istruzioni del cervello maschile, inutile ingannarci! Essere donne significa però anche capire cosa si vuole dalla vita.. e da un uomo. Noi di BATC preferiamo un uomo deciso che sappia ciò che vuole.. e anche come tenerselo! Se una storia non parte bene, perchè insistere?! Poi, che al cuor non si comanda, è una vecchia e triste verità! :)

      • Sono francese e questa obbligazione mi ha colpita quando ho vissuto (solo 8mesi) a roma, d’altronde ho trovato gli uomini italiani piu galanti e attenti dai francesi un po coglioni . Ma non penso che il fatto di condividere sia come diminuire un uomo. Invece, ho l’impressione di dire che sono venuta per lui e non per cenare o ubriacarsi senza pagare :)

  2. Davvero interessante :D
    (Piuttosto, anche noi donne avremmo bisogno di un manuale per capire il cervello degli uomini. A mio avviso è decisamente più complicato).

    Comunque sia, riguardo alle ultime parole “chiudere, appena in tempo, una storia sul nascere!” non penso funzioni così. Quando noi donne siamo prese, siamo prese e basta, cerchiamo qualsiasi scusa per giustificarlo…ci diamo la zappa sui piedi da sole? SI’.
    Va sempre a finire così. Anche se il cervello ci dice che è la cosa sbagliata da fare e che ci porterà a soffrire noi OVVIAMENTE non diamo ascolto al cervello ma al cuore…

    Dannata esistenza…dannati uomini…

  3. concordo su tutta la linea e aggiungerei un divieto categorico alle frasi da “baci perugina” trite e ritrite da sciorinare davanti al tramonto!se volete essere romantici fatelo con originalità e se non siete nati poeti… fate parlare i vostri occhi o restate in silenzio!!!
    Resta memorabile il primo appuntamento di una mia amica in cui il “cavaliere” esordì dicendo “guarda er luna!pare appicciato” roba da brivido!!!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...