Beauty&Make up – Clio e il trucco acqua e sapone

clio

di Noemi

noemi

C’era una volta una trousse con all’interno un fondotinta, un mascara, un phard, un lucidalabbra. Poi è arrivato Youtube e con esso le cosiddette Guru del Make Up. Chi sono? Ragazze che si truccano, o meglio insegnano a truccarsi, mettendosi davanti ad uno specchio e riprendendo tutto con una telecamera. Tutto ciò può sembrare folle, ma il successo è stato immediato. Fra tutte queste ragazze quella che ha bucato di più il video è stata Clio Zammatteo, meglio conosciuta come Clio make up. Passa qualche anno, le visualizzazioni su Youtube aumentano, passano da centinaia a migliaia e la giovane make up artist sbarca su Real Time con un programma tutto suo.

Una svolta televisiva non proprio così produttiva per Clio. Che ha raggiunto sì il grande pubblico, ma senza far emergere la sua preparazione… piuttosto il contrario. Grazie a Clio tutte abbiamo imparato cos’è il blush e anche mia cugina di 11 anni ora sa a cosa serve il primer, inoltre la ringrazierò sempre per avermi fatto conoscere il fondotinta Bare minerals senza il quale non esco di casa. Ma un conto è fare i tutorial su se stesse, soprattutto se si è dotate di due fari celesti e di una pelle di porcellana, un po’ più difficile quando le modelle hanno il naso a patata, gli occhi sporgenti e le cicatrici dell’acne.

Non che la truccatrice nazionalpopolare non sia brava, ma di certo non lo è più di altre, magari meno simpatiche e genuine. Più di una truccatrice professionista davanti al nome Clio inorridisce. Nulla da dire sulla stesura delle basi, ma quando si tratta di truccare gli occhi la nostra Clio si lascia prendere un po’ troppo la mano. Parlando sinceramente, chi di noi se ne andrebbe in giro con ombretto blu cobalto e giallo paglierino, con i glitter sulla rima inferiore, o con cazzottoni di blush sulle guancie? Per poterselo permettere bisogna, nell’ordine, vivere a New York, essere spudoratamente belle e avere un lavoro in cui il suadente sguardo glitterato non porti al licenziamento senza preavviso. 

Certo esaudire richieste come “Trucco per un brunch domenicale” oppure “Trucco per una festa anni ’80” o ancora “Trucco per fare da dj ad un party” non deve essere facile per la povera Clio. Ma la maggior parte di noi, nella vita vera, si accontenta di nascondere qualche difettuccio e di saper disegnare uno smokey eye decente.

Insomma, l’avrete capito, Io sono per il trucco che c’è ma non si vede. E voi?

5 thoughts on “Beauty&Make up – Clio e il trucco acqua e sapone

  1. parto dal presupposto che non conosco questa Clio ma anch’io sono una di quelle che o non si trucca per niente (raramente tranne ultimamente che mia figlia non mi lascia un secondo libera) o quando mi trucco si deve vedere, tanto è vero che al mio matrimonio il trucco era abbastanza marcato ma senza esagerare ed andare all’eccesso.
    I colori che si usano (se si sanno usare) fanno risaltare anche molto gli occhi e il proprio colore.
    Io sono una di quelle malata per l’abbinamento di ombretti in base all’abbigliamento che metto, anche se quotidianamente uso sempre gli stessi colori standard!
    Insomma il trucco è una cosa secondo me molto soggettiva, c’è a chi piace leggero e a chi piace osare un po’ di più ma l’importante è vedersi sempre come una si vorrebbe vedere…bella!!!

  2. Pienamente d’accordo con te Noemi…..io sono una di quelle, truccatrici professioniste che davanti al suo nome inorridisce!
    Saper truccare con professionalità e competenza significa ben altro che impastrocchiare visi, applicando glitter, ‘strisciate di eyeliner’, e rossi esasperati sulle guance! E’ anche vero che le richieste sono alquanto bizzarre, per ovvi motivi redazionali, ma sono sicura che un vero professionista avrebbe trovato un altro modo di gestire le diverse situazioni, senza cadere nel ridicolo agli occhi dei suoi ‘colleghi’! Io mi ritrovo a parlare con clienti che mi riportano i suoi insegnamenti, ed è questo il vero dramma….. aver distrutto la professione, gli anni di studi, e gli insegnamenti dei GRANDI! Nonostante tutto la reputo una persona intelligente, perché altrimenti non sarebbe arrivata dov’è ora, e molto simpatica, ma forse gli è stata data troppa fiducia….chissà!

  3. “D’accordissimo” con te! Clio è simpaticissima e nulla da ridire sulla sua preparazione, soprattutto data la mia incompetenza nel campo..ma siamo sinceri, se volessimo mettere in pratica tutti i suoi consigli dovremmo iniziare a prepararci alle 4 di mattina per essere in tempo per gli impegni giornalieri !!Insomma, il trucco che c’è ma non si vede troppo,è l’ ideale anche per me! :)

    xxx

    http://ledeuxmoi.blogspot.it/

  4. Mah, tutto sommato io trovo che non sia poi tanto male. Bisogna sempre pensare che probabilmente, certe volte esaspera un po’ il trucco per esigenze di copione televisivo…a me molti dei suoi trucchi piacciono, ma io sono una di quelle che si trucca abbastanza per uscire, mi piace osare con il colore senza però cadere nell’eccesso. So cosa mi sta bene e cosa no. Ben vengano l’ombretto blu cobalto e i glitter per una serata un po’ particolare!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...