God save the girls… dalla Sindrome da Uomo Impegnato

"Gli uomini tradiscono per lo stesso motivo per cui i cani si leccano le palle: perchè possono."

“Gli uomini tradiscono per lo stesso motivo per cui i cani si leccano le palle: perchè possono.”

di GIUDY prova

Gli uomini impegnati sono sempre i più interessanti, non trovate?
Nella mia vita di single incallita ho notato in me e nelle mie amiche una certa predilezione per chi single non è. Il motivo? Pensateci bene: se conoscete un uomo carino e single iniziate immediatamente a porvi milioni di domande sul motivo del suo status sentimentale e finirete inesorabilmente per bollarlo come A) womanizer, B) psicopatico oppure C) womanizer psicopatico.
A fianco del primo prototipo d’uomo, incontrate invece lui: carino e con una fede al dito. Lo guardate, lo osservate, lo volete e finite con l’imprecare contro il destino e contro lo stuolo di mogli/fidanzate che si aggiudica sempre (e da sempre) gli uomini migliori.

Se anche voi vi siete ritrovati spesso in questa situazione, devo informarvi che siete affetti da S.U.I. ovvero “Sindrome da Uomo Impegnato”. Chi ne è affetto sceglierà sempre (volontariamente o talvolta anche involontariamente) un uomo fidanzato, sposato o al massimo separato MA in zona cesarini con la ex moglie. Sfiga cosmica? No signori miei, ve ne parla una che ha sofferto ricorrentemente di questa malattia dei sentimenti e che ha individuato in queste scelte la sua stessa volontà di non volere davvero una Storia ma prediligere invece qualcosa di poco impegnativo riassunto dal motto da me medesima coniato “qualche divertimento e poco sentimento”. E chi meglio di un uomo con una fede al dito o con una compagna che lo attende a casa per poter continuare a farsi la propria vita senza (troppi) pensieri?
Ebbene sì, qui lo dico e non lo nego, c’è della volontarietà nel ricadere spesso in questo circolo vizioso nel quale solo l’altra persona ha da perderci (del resto è il lui in questione che deve destreggiarsi tra due storie e stare attento a non farsi beccare) mentre noi – ed io con voi – possiamo dormire la notte tra due guanciali tra il “faccio ciò che voglio” e il “non devo rendere conto a nessuno”.

Come uscirne (se davvero si vuole, ovvio)? E’ nel vostro dna ma forzatevi per una volta a trovare un single – preferibilmente non psicopatico, altrimenti vi avrò sulla coscienza – e cercate di spezzare la fede, ops, la routine grazie a lui.

Se siete invece dall’altra parte della barricata ovvero una fidanzata/moglie/compagna, vi cito come ammonimento quotidiano quella fonte di saggezza che è Samantha Jones: “Gli uomini tradiscono per lo stesso motivo per cui i cani si leccano le palle: perché ci riescono.” E – mie care – le donne vogliono gli uomini impegnati per una ragione molto simile: perché possono averli.
Oggi mi sento generosa: se volete vi presto uno dei miei due guanciali…

4 thoughts on “God save the girls… dalla Sindrome da Uomo Impegnato

    • Nah! I fidanzati condivisi sono ottimi: sono tenuti ugualmente a farti i regali di routine ma puoi scaricarli facilmente abbandonandoli nelle braccia dell’altra cosicchè non vi sia neppure quella fase di davveromivuoilasciare e menate varie.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...