Godsavethegirls – E se il nuovo fidanzato della mia amica non mi piace?

hannibal

di GIUDY prova

Lei –la tua amica– è innamorata persa e parla solo di lui, il nuovo tizio conosciuto.  Sempre lei – la tua amica – è così innamorata e tracotante di endorfine che decide di presentarti lui, il suo nuovo fidanzato. La tua amica -sì, ancora lei- pensa che tu sarai felice di incontrare finalmente il nuovo uomo misterioso, proprio lui.
In tutto questo idillio di lui e di lei, tu sei nel mezzo e temi il fatidico incontro crucciandoti di domande che hanno un unico leitmotiv: “…e se il nuovo fidanzato della mia amica non mi piace, come mi comporto?”.

Mi sono trovata di recente in questa situazione: dopo diverso tempo in cui venivano tessute le lodi del fidanzato della mia amica Clarabella, finalmente l’ho incontrato in un’interminabile cena durante la quale avrei voluto ardentemente che fosse lui la pietanza anzichè il cuoco. E no, niente assonanza con “Hannibal” sul voler stare più vicino alla persona in questione ingurgitandosela, semplicemente ho maltollerato ogni sua frase, ogni sua affermazione, ogni suo modo di attirare complimenti verso se stesso. Tesoro mio: non sei la star della serata. E, tesoro mio punto secondo: se tu tratti la mia amica come una rincitrullita priva di intelligenza, io penso solo che tu e lei dovreste rompere prima del dolce.
Ma la rottura pre-tiramisù non è avvenuta, è invece giusta dopo l’ammazzacaffè la scontata domanda di Clarabella: “Allora lui come ti pare?”. Eh già, come mi pare?

Cruda verità o gentile bugia? Dopo diverse esperienze nel settore amicizia, ho capito che la via migliore da percorrere è quella mediana, ovvero niente insulti al fidanzato in questione (finireste per litigare pesantemente e talvolta indelebilmente con la vostra amica a causa di un lui che nel presente lei crede essere il suo destino per la vita) ma neppure harakiri per farvi piacere a tutti i costi il suddetto uomo: domani magari si lasceranno e voi finirete per esser bollate come “quella che è sempre stata dalla sua parte”.
I rischi saranno sempre sulla vostra strada e nonostante la vostra amica conti su di voi per uscite future insieme alla sua dolce metà, voi defilatevi senza troppi sensi di colpa: meglio una bugia in più che un’amica in meno. Se lui è noioso, taciturno e privo di argomenti, evitate quindi di lasciarvi trascinare in un aperitivo dove non potrete affrontare con la vostra amica argomenti spinosi come makeup-gossip-telefilm perché “lui altrimenti si sente escluso”.
La parola chiave è defilarsi. Unica concessione le uscite in gruppo numerose e chiassose durante le quali non sarete tenute a star ad ascoltare le mirabolanti imprese dell’egomaniaco lui di turno, ma potrete comunque mettere una crocetta su “invito di coppia”, segnandolo come “accettato”.

Dopo tutto questo, l’unico vero consiglio che posso darvi è quello di sopravvivere attendendo che la vostra amica realizzi il suo errore. Se la loro storia dovesse farsi più seria, non vi rimarrà che abbandonare le scialuppe e lasciarla salpare per il suo fantomatico lido d’amore: tanto prima o poi tutti i nodi verranno al pettine, anche se lui è calvo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...