God save the girls… Dalle donne possessive

fredd

di NOEMI noemi

Ultimamente mi capita spesso di raccogliere le confidenze – per non dire lacrime – di molte mie amiche reduci da lunghissime e devastanti storie d’amore. Scavando a fondo il nocciolo del problema si rivela sempre lo stesso: sono diventate insopportabili. Ma ovviamente non se ne rendono conto.

Per ovviare a simili situazioni, sarebbe utile stabilire la giornata mondiale dell’esame di coscienza. E’ facile  infatti disperarsi e lanciare accuse pesanti come macigni verso colui/colei che ci ha lasciati; piu’ difficile domandarsi – e darsi delle risposte coerenti – sul perché l’altra persona l’abbia fatto.

Questa tipologia di donne si lamenta dei propri uomini pigri, disattenti, restii ad impegnarsi, finchè – stremate – iniziano ad ammettere le loro colpe ed emerge un quadro della situazione un po’ diverso: questi uomini sono delle vittime. Ci manca giusto che debbano chiedere il permesso per andare in bagno! Essi sono costretti in storie chiuse sotto ogni punto di vista: senza stimoli, senza libertà, senza spazi.
E’ assolutamente folle, nonché anacronistico, che buona parte di noi donne non abbia ancora imparato la regoletta del “Se ami qualcuno lascialo libero” che andrebbe messa come screen saver del cellulare.
Non averla bene a mente rappresenta il modo migliore per far scappare un uomo ed obiettivamente, se scappa, come si può dargli torto?
Se invece non scappa vuol dire che vi siete prese un uomo subdolo, che fa comunque ciò che vuole ma di nascosto. Mentre voi siete nel mood “man of my life” lui se ne va in discoteca o peggio ancora prende un volo per Londra mentre voi credete sia andato a trovare il suo migliore amico a Milano.
SVEGLIA RAGAZZE! Essere in coppia, non vuol dire essere “noi” perennemente: esiste sempre e comunque l’individualità ed è fondamentale mantenerla. Non dovete chiedere il permesso come non deve chiederlo lui. Che male c’è in fondo a trascorrere un week end con gli amici? Al suo ritorno avrete un uomo felice di essere tornato da una donna intelligente. E naturalmente la stessa cosa deve valere per voi.

Esiste poi un concetto denominato privacy. Mi capita ancora di ascoltare racconti allucinanti di donne che guardano di nascosto il cellulare del proprio fidanzato. Possibile che questo povero diavolo non possa neanche farsi una doccia tranquillamente senza che la spia di turno gli controlli gli inbox di Facebook e chissà cos’altro?!
Per favore ragazze abbiate le palle di affrontare i vostri ragazzi e di dirgli chiaro e tondo quali sono le vostre insicurezze. Perché di questo si parla: insicurezza.

Una persona saggia (mia madre) durante le mie numerose crisi sentimentali mi ripeteva sempre una frase: “Fai in modo che ti scelga ogni giorno”. Io ne ho fatto il mio mantra.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...