Net à porter – I 4 capi da abbandonare per essere “pointues”

collage pointu

di CONNIE

connie

I francesi dicono “pointu”. Inutile fiondarvi sul Larousse, perché non troverete il
significato sui dizionari, ma addosso a voi (si spera). In che senso? Pointu (letteralmente “appuntito”), è quel dettaglio/elemento che rende un look ESTREMAMENTE di tendenza. Tipo quando qualche anno fa siamo state tra le prime a tagliarci la frangia (e dopo 6 mesi ce l’aveva l’intera popolazione femminile), oppure quando abbiamo conservato i nostri jeans a zampa -ai quali eravamo troppo affezionate- che ci sono stati ben utili quando tutte avevano ormai nell’armadio solo skinnies di ogni colore e genere.

Sì perché l’elemento imprescindibile della questione è: quando una cosa diventa di dominio pubblico, cessa di essere “appuntita”. Ovvero quando, arrivando al lavoro, vedete più di 3 persone che indossano lo stesso capo forse è tempo di fermare l’omologazione (smettendo di indossarla). Ecco quindi qualche esempio di cosa si vede(troppo) in giro: se ce l’avete addosso state in guardia, l’anno prossimo vi converrà puntare su altro.

IMG_4145
Le maxiskirts: anche se alla sottoscritta piange il cuore, anche se osserverà minuti, ore e perfino giorni di silenzio in loro memoria, hanno ormai fatto il loro tempo. L’abbiamo capito quando le abbiamo viste su tutte le bancarelle, su tutte le ragazze al pub, abbinate con qualsiasi tipo di improponibile maglietta. Basta. La decina di maxies che ho accumulato negli ultimi anni sta per riposare in pace.

IMG_4109
I fiori: l’anno scorso ho sfoggiato fieramente per tutta l’estate un paio di leggins fiorati (di cui vi avevamo parlato qui) incontrando l’incomprensione dei più. Quest’anno pare che tutti abbiano ben capito, visto che i leggins a tinta unita sono quasi introvabili. Gridiamo uno stizzito “EBBASTA” anche ai vestitini con i fiorellini-tanto-carini-piccoli-piccoli che facevano tanto London style e che hanno infestato il nostro armadio per anni e anni. Ok, è estate, ma se proprio dobbiamo andare in giro fiorite puntiamo su un bel kimono.

IMG_4146

La vita bassa: lo so, tutte ci siamo abituate a far prendere aria alla pancia, a tutte sembra strano sentirsi strizzate fin sotto l’ombelico e tutte in questi anni abbiamo rigirato perfino i pantaloni del pigiama. Ma il vero must have è ormai la vita alta. Che poi, contrariamente alle leggende metropolitane, slancia e fa un bel derrière.

IMG_4148

– Delle borchie non c’è bisogno che vi si dica. Vi basti sapere che le ho viste – anche – ad un matrimonio la settimana scorsa. A sfoggiarle era LA TESTIMONE della sposa. Vi prego, fate un piccolo passo per l’umanità (e uno grande per voi) e abbandonatele. Il vostro esprit de finesse e la vostra scarpiera ve ne saranno grate.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...